Di Maio al Quirinale: «Noi non fuggiamo dalle promesse fatte agli italiani»

«La storia c’è chi la fa e chi ne approfitta. Non esistono soluzioni di destra o di sinistra, ma soluzioni. La politica è servizio. Abbiamo detto al presidente della Repubblica che c’è un accordo politico con il Partito democratico affinché Giuseppe Conte possa ricevere incarico come presidente del Consiglio. Nostro obiettivo cambiare per rimettere le persone al centro. Giuseppe Conte interprete di questo nuovo umanesimo, di grande coraggio nel dimostrare di voler servire il Paese con spirito di abnegazione. C’è un accordo col Pd per la sua riconferma.  Il nostro programmo è sempre lo stesso, votato da 11 milioni di italiani il 4 marzo, noi non scapperemo dalle promesse fatte agli italiani.  La Lega mi ha informato di voler proporre me come presidente del Consiglio dei Ministri. Li ringrazio, con sincerità, ma con la stessa sincerità dico che a me interessa il meglio per il Paese, non per me stesso. Non rinnego il lavoro fatto insieme in questi 14 mesi. Se nelle prossime ore il presidente della Repubblica affidasse l’incarico al presidente del Consiglio Giuseppe Conte chiedero’ che si parta dal programma e solo dopo si potra’ decidere chi sara’ chiamato a decidere le politiche concordate”», ha detto Luigi Di Maio al termine del colloquio con Mattarella.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *