Zingaretti riunisce i tavoli per il “governo di svolta”: gradisce come premier Fico che non entusiasma Di Maio

Oggi alle 15 nella sede romana del Pd si riuniranno i sei tavoli che il Partito democratico ha organizzato per stilare il programma di quello che il segretario, Nicola Zingaretti, ha definito il “governo di svolta”. Ma a tenere banco sono i contatti e i sondaggi informali sull’altro capitolo della trattativa con il Movimento 5 stelle: i nomi dei componenti dell’eventuale nuovo esecutivo. A cominciare da quello del presidente del Consiglio. Nel faccia a faccia di venerdi’ sera tra Di Maio e Zingaretti la scelta del premier era subito emersa come il nodo piu’ difficile da sciogliere con Di Maio che ha riproposto Giuseppe Conte e Zingaretti che ha chiesto un elemento di “discontinuita’”. Da Biarritz, dove si trova per il vertice del G7, Conte ieri ha lanciato due messaggi: ha detto che “l’esperienza politica con la Lega e’ chiusa e non si potra’ riaprire piu'” e che “importante per il paese e’ il programma, i nomi vengono dopo”.

In un incontro informale, fuori dal Nazareno e senza il segretario Zingaretti, lo stato maggiore del Pd, intanto, ha fatto il punto sulla trattativa. All’incontro avrebbero partecipato Dario Franceschini, Andrea Orlando, Maurizio Martina, Piero Fassino, Paolo Gentiloni, Marco Minniti, Paola De Micheli, Gianni Cuperlo e Francesco Boccia. Al termine bocche cucite, ma a quanto si apprende, dalla riunione sarebbe emerso un punto fermo: e’ Di Maio che deve fare la prossima mossa. Lo ha detto chiaramente anche Andrea Marcucci, capogruppo Pd al Senato, in un’intervista a “La Stampa”: Di Maio “deve giocare a viso aperto, deve dirci quali sono le questioni pregiudiziali per lui, ben sapendo che ci sono nomi che aiutano a trovare un’intesa rapida e nomi che possono renderla quasi impossibile”. E nel totonomi dei premier che il Pd potrebbe accettare spunta quello del presidente della Camera, Roberto Fico. Fonti del Nazareno precisano che l’ipotesi di Fico emerge “da ambienti M5s, se poi si concretizzasse sarebbe un ottimo punto di partenza”. (Nova)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *