Esplosioni nel palazzo vescovile di Avellino, tre feriti

Tre forti deflagrazioni in rapida sequenza si sono verificate all’interno del palazzo vescovile di Avellino, in piazza della Liberta’. Nell’esplosione, avvenuta nell’atrio del palazzo, sono rimaste ferite tre persone, tra le quali il direttore della Caritas diocesana, Carlo Mele. Il boato, avvertito anche a distanza, si e’ verificato poco dopo le 17. Sul posto stanno operando i soccorritori del 118 e non si hanno ancora notizie sulle condizioni dei feriti. Nel palazzo vescovile anche gli agenti della Digos della questura di Avellino e i carabinieri del comando provinciale di Avellino, oltre che i vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza la zone. Dai primi rilievi sembrerebbe che le esplosioni siano state provocate da tre bombole di gas da campeggio lasciate all’interno del palazzo. Intorno alla sede della curia si sono radunati molti curiosi, tenuti a distanza dalle forze dell’ordine. In molti, tra i residenti della zona, in pieno centro di Avellino, raccontano del boato avvertito distintamente e dell’onda d’urto che ha fatto tremare vetri dei palazzi circostanti.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *