Il presidente nazionale dei giovani berlusconiani passa con la Meloni. Sallusti si sente di fottere, Donzelli: “Dispiaciuti per le sue parole”

Stefano Cavedagna lascia il coordinamento nazionale dei giorni di Forza Italia e aderisce a Fratelli d’Italia. Una scelta clamorosa che ai berlusconiani non è andata giù, tanto che Sallusti, direttore de “Il Giornale”, proprietà della famiglia Berlusconi, cade rovinosamente in basso definendo Cavedagna un “bambino imbecille”. Pronta la giusta replica di Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia e responsabile organizzazione di Fdi. “Siamo rimasti spiacevolmente sorpresi dalle parole del direttore Sallusti che durante la trasmissione ‘In Onda d’estate’ ha detto che l’ex presidente dei giovani di Forza Italia Stefano Cavedagna, appena passato con Fratelli d’Italia, è un ‘bambino imbecille’. Stefano è un ragazzo laureato con 110 in Relazioni Internazionali, ha un Master in Diplomacy dell’Ispi di Milano e dal 2018 e’ ricercatore all’Università di Bologna per il corso di Diritto Europeo. Stefano inoltre, non ha mai nascosto le sue idee neppure in un ambiente rosso come quello dell’Università di Bologna. Fa politica fin da giovanissimo senza avere una poltrona ed era ai vertici dei giovani forzisti dopo aver vinto un congresso interno, prassi non so quanto diffusa in Forza Italia. Confidiamo che quella del direttore sia stata solo una uscita sbagliata, che può capitare a tutti, anche ai migliori ma se cosi non dovesse essere e se nella cerchia berlusconiana continueranno a considerare ‘bambini imbecilli’ tutti i giovani come Cavedagna, noi saremo pronti ad accoglierli tutti. A Stefano giunga la solidarietà mia personale e di Fratelli d’Italia”, dice Donzelli

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *