Pakistan, il recupero di Cassardo affidato ad un elicottero

Dovrebbe essere recuperato da un elicottero Francesco Cassardo, l’alpinista italiano 30enne rimasto ferito sul monte Gasherbrum VII, in Pakistan. Il giovane piemontese, un medico di Rivoli, e’ precipitato per 500 metri ed e’ stato soccorso dal compagno di cordata Cala Cimenti che gli e’ rimasto accanto per un’intera notte. Le sue condizioni sono gravi ma e’ sempre rimasto vigile ed e’ stato portato da una quota di 6.300 metri al Campo 1, un migliaio di metri piu’ in basso. Il “miracolo” di trasportare Cassardo al campo base avanzato, dove si trova sotto una tenda e con una bombola di ossigeno, e’ stato reso possibile dall’arrivo di altri quattro alpinisti, il russo Denis Urubko, il canadese Don Bowie e due polacchi. Tutti insieme hanno immobilizzato il 30enne piemontese e con una slitta improvvisata lo hanno portato fino al campo in cui Cimenti aveva lasciato la tenda prima di scalare la montagna. Li’ trascorreranno la notte, perche’ e’ troppo pericoloso camminare al buio, in attesa che un elicottero possa prelevare il ferito intorno alle 7 di domani mattina. La temperatura superiore alla norma, infatti, ha reso l’aria ancora piu’ rarefatta e ha impedito agli elicotteri di raggiungere la quota di 6mila metri a cui e’ stato portato Cassardo. Marco Confortola, l’alpinistabergamasco che si trova al campo base a circa 5.500 metri e sta facendo da coordinatore sul versante italiano per i soccorsi, ha lamentato di essersi trovato di fronte a “muri invalicabili, burocrazia, problemi assicurativi, organizzazione dei voli” e che, una volta risolti, non c’erano le condizioni per far decollare l’elicottero. A questo punto si alzera’ in volo subito dopo l’alba di domani per raggiungere il campo base del Gasherbrum VII dove si trovano i sei alpinisti. Il ministero degli Esteri ha fatto sapere di essere intervenuto presso le Autorita’ locali, ottenendo l’intervento di soccorso tramite elicottero”. “Secondo quanto ci e’ stato comunicato, ragioni imperative di carattere tecnico hanno reso sinora impossibile tale intervento, perche’ gli elicotteri a disposizione delle unita’ di soccorso pakistane non hanno potuto effettuare in sicurezza l’operazione considerata l’alta quota dove si trova Francesco Cassardo”, si legge in una nota, “le istruzioni del Ministro all’Ambasciatore sono di impegnarsi al massimo affinche’ si lavori senza sosta per assicurare i soccorsi necessari”. Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che e’ in contatto con la famiglia, ha detto di aver avuto rassicurazioni dalla Farnesina che sara’ trovata una soluzione nelle prossime ore. “Ci auguriamo che Francsco possa tornare presto a casa e ci mettiamo a disposizione per tutto cio’ che potra’ essere utile”, ha affermato. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *