Strage treni Bari, familiari delle vittime manifestano a Roma

“Abbiamo deciso di scendere in piazza perche’ il nostro dolore non e’ figlio di un Dio minore”.

I componenti dell’Astip, l’associazione che riunisce alcuni dei
familiari delle 23 vittime del disastro ferroviario avvenuto in
Puglia il 12 luglio di tre anni fa, spiegano cosi’ perche’ oggi
alle due del pomeriggio manifesteranno in piazza Montecitorio.
“I nostri cari sono morti perche’ il sistema legislativo ha
fallito – continuano mentre sono in viaggio verso Roma – non
parlarne vuol dire non voler cambiare”. L’incidente avvenne sulla
tratta ferroviaria tra Andria e Corato: uno scontro tremendo che
fece 23 morti e 51 feriti.
“Assurdo che la societa’ in concessione, Ferrotramviaria Spa,
possa ancora oggi gestire quella tratta maledetta. Aspettiamo
risposte dai ministri Di Maio, Bonafede, Toninelli e dal premier
Conte che dopo l’incontro dello scorso aprile a Bari, non ci
risponde piu'”, aggiungono. “Saremo in piazza per chiedere
rispetto per 23 morti e per il nostro dolore”, concludono.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *