Abruzzo: pari opportunità, sottoscritta carta dei diritti della bambina

Il presidente della giunta regionale
abruzzese, Marco Marsilio, e l’assessore alle Pari Opportunità,
Nicoletta Verì, hanno sottoscritto l’adesione alla Nuova Carta dei
Diritti della Bambina. L’iniziativa è stata promossa e curata da Gemma
Andreini, presidente della sezione di Pescara della Fidapa Bpw (la
Federazione internazionale Donne, Arti, Professioni e Affari). Alla
firma ha partecipato anche Iolanda Palazzo, delegata del distretto
sud-est del sodalizio.
La Carta dei Diritti della Bambina si compone di nove articoli ed è
stata stilata da Bpw Europa dopo la Conferenza mondiale delle donne
del 1995 a Pechino, nel corso della quale emerse la drammatica
condizione in cui vivono donne e bambine in molte parti del mondo.
Un progetto, dunque, tutto italiano e che finora ha visto l’adesione
di oltre 600 Comuni, 10 Regioni (Valle D’Aosta, Piemonte, Veneto,
Molise, Puglia, Basilicata, Lazio, Liguria, Emilia Romagna, Sicilia e
ora Abruzzo), di 2 università e di moltissime scuole, che hanno
avviato progetti di formazione rivolti ai bambini, anche quelli più
piccoli, per sensibilizzarli all’educazione al rispetto e
all’affettività.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *