Protesta di Fratelli d’Italia sotto l’ambasciata francese per l’onorificenza del Comune di Parigi alla Rackete

Fratelli d’Italia scende in piazza per protestare “contro le decisioni del Comune di Parigi di insignire Carola Rackete di una medaglia Grand Vermeil, la massima onorificenza del Comune di Parigi e di destinare 100mila euro alle Ong che portano in Italia gli immigrati”. Una delegazione del partito guidato Giorgia Meloni si è ritrovata questo pomeriggio di fronte all’ambasciata francese a Roma dove è in corso il ricevimento per la festa del 14 luglio, data in cui ricorre l’anniversario della presa della Bastiglia, esponendo lo striscione: ‘Altro che Libertè, Egalitè, Fraternitè: sfruttate gli africani, pagate i negrieri’. Presenti diversi parlamentari di FdI tra i quali Francesco Lollobrigida, Isabella Rauti, Giovanbattista Fazzolari, Maria Teresa Baldini; i consiglieri regionali del Lazio di FdI, Chiara Colosimo e Giancarlo Righini; gli esponenti FdI tra cui Roberta Angelilli e Fabio Sabbatani Schiuma. In piazza anche i ragazzi di Gioventù nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia.

Siamo qui per dimostrare il nostro dissenso sia nei confronti della Francia di Macron, che continua a provocare la nostra Nazione sulle politiche di contenimento dell’immigrazione clandestina, che contro il comune di Parigi, che ha voluto conferire a Carola Rackete, indagata per immigrazione clandestina, la sua massima onorificenza e addirittura vuole dare 100mila euro alle Ong perché continuino a trasbordare clandestini in Italia. L’Italia è uno Stato sovrano e va rispettata: i francesi ricordino quello che hanno fatto in questi secoli nei confronti dell’Africa e degli africani”. È quanto ha detto in piazza Farnese il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

 Il capogruppo di FdI in Senato, Luca Ciriani, ha annunciato che “martedì in Aula chiederò ufficialmente al governo di convocare l’ambasciatore francese perché sia fatta chiarezza. La Francia si è chiaramente schierata a favore degli scafisti e dei trafficanti di esseri umani. È gravissima la decisione di premiare il comandante della Sea Watch, e donare 100mila euro alla Ong Sos Mediterranée per ‘nuovi missioni di salvataggio’. È un attacco alla nostra Nazione. Perciò la Francia deve darci spiegazioni”.Nel pomeriggio Giorgia Meloni aveva annunciato la scelta di Fratelli d’Italia di declinare l’invito a partecipare al ricevimento, spiegando che “da giorni la nostra Nazione subisce provocazioni inaccettabili ed è necessario dare un segnale forte e deciso”. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *