Clima: piantare alberi e’ ‘la’ soluzione contro surriscaldamento

Potrebbe essere la riforestazione la  soluzione per battere il surriscaldamento climatico? Un gruppo  di scienziati ne e' certo: piantare alberi e' la maniera piu'  comoda e facile per affrontare la crisi climatica e i governi  dovrebbero tenerne conto nei loro programmi nazionali. Un team  di ricercatori ha persino calcolato, per la prima volta, quanti  alberi potrebbero essere piantati senza intaccare aree  coltivate o urbane. Tom Crowther, dell'Eth di Zurigo, non ha  dubbi: piantare alberi "e' in maniera assoluta" 'la' soluzione  per contrastare il cambiamento climatico, di gran lunga piu'  efficiente, meno costosa e piu' efficace di tutte le altre. L'anidride carbonica (CO2) e' uno dei principali gas serra,  un effetto collaterale dello sfruttamento di combustibili  fossili e della deforestazione. Gli alberi assorbono e  immagazzinano le emissioni di anidride carbonica e nuove  ricerche documentano che, se si arrivasse a piantare alberi in  tutto il mondo, si potrebbero rimuovere due terzi di tutte le  emissioni pompate nell'atmosfera dalle attivita' dell'uomo.  Secondo gli scienziati ci sono 1,7 miliardi di ettari di terra  senza alberi, su cui potrebbero facilmente crescere piante: e'  l'11 per cento della superficie del pianeta, l'equivalente di  Usa e Cina messe insieme. Le aree tropicali potrebbero essere  interamente coperte da alberi, mentre altre meno, ma questo  vuol dire che, in media, circa la meta' di questa porzione del  pianeta potrebbe essere coperta da alberi. Gli scienziati hanno  volutamente escluso dal computo tutti i campi coltivati e le  aree urbane; e hanno invece inserito i pascoli perche', a loro  giudizio, ovini e bovini si potrebbero giovare degli alberi.  "Questa nostra valutazione mostra che la riforestazione non e'  solo una soluzione per i cambiamento climatici, e' in assoluta  la migliore", ha dspiegato Crowther dalle pagine del Guardian.  "Quello che mi colpisce e' l'entita': pensavo che la  riforestazione sarebbe stata tra le prime 10 soluzioni. E'  invece la piu' potente, di gran lunga migliore rispetto a tutte  le altre soluzioni proposte al cambiamento climatico". "Una  soluzione -fa notare ancora- che non richiede a Trump di  cominciare a credere ai cambiamenti climatici o agli scienziati  di trovare soluzioni tecnologiche".      Per Jean-Francois Bastin, anche lui all'Eth di Zurigo, e'  urgente intervenire: "I governi devono ora considerare la  riforestazione nelle loro strategie nazionali"
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *