Criminalità organizzata uccide più di guerre e terrorismo

 Nel mondo si muore molto piu' per mano  della criminalita' che non per il terrorismo o per i conflitti  armati. Lo rileva un rapporto delle Nazioni Unite secondo cui  nel 2017 sono state mezzo milione le vittime di omicidio e che  il luogo piu' pericoloso in cui vivere e' l'America centrale,  regione dove il tasso di omicidi e' di 62,1 ogni 100 mila persone  a fronte di una media mondiale del 6,1. La percentuale sale in Africa e arriva al 13,0 ma ancor piu'  negli Usa dove il tasso di omicidi e' del 17,2. Il rapporto rileva che un morto su cinque e' da attribuire al  crimine organizzato e sottolinea come nel mondo il femminicidio,  assassinio commesso per la maggior parte dal partner o in  famiglia, sia ancora ''troppo frequentemente ignorato e  sottostimato''. Infine l'Onu rileva che i luoghi piu' sicuri dove vivere si  trovano in Asia, Europa e in Oceania con un tasso di omicidi che  varia tra 2,3 e 3 ogni centomila abitanti.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *