Migranti: inchiesta onlus, prendevano fondi senza dare servizi

Una decina di migranti ospiti di una casa di accoglienza gestita da una delle cooperative al centro delle indagini dei pm di Milano, il 7 febbraio scorso, “si sono presentati presso la Prefettura di Lodi per protestare sulla
mancata corresponsione del cosiddetto ‘pocket money’ e sulla
mancata retribuzione degli operatori presso il centro”. Lo
scrive il gip di Milano De Marchi riassumendo un articolo sulla
vicenda che era apparso su ‘Il Cittadino’ di Lodi. In sostanza,
le onlus incassavano fondi pubblici senza erogare molti servizi.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *