Picchia e sequestra compagna, salvata dalla figlia 14enne

Un pregiudicato di 47 anni e’ stato arrestato dalla polizia, a Milano, per maltrattamenti, sequestro di persona e lesioni gravi commesse nei confronti della compagna, una 44enne con cui ha avuto un figlio meno di un anno fa. L’uomo, gia’ condannato nel 2012 per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale consumati su un’altra fidanzata, e’ stato raggiunto dall’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Tommaso Perna. Gli investigatori della Squadra mobile gli hanno notificato il provvedimento al termine di un’indagine iniziata nel luglio 2018 a seguito di una segnalazione per violenze. Lo scorso ottobre il 47enne e’ stato colpito da un allontanamento dalla casa della compagna ma a maggio, a seguito della nascita del bambino, quest’ultima si e’ avvicinata di nuovo al pregiudicato.

Dopo un paio di incontri, pero’, si sono ripetute le violenze a causa della folle gelosia dell’uomo. Nell’ultima occasione la donna e’ stata chiusa in casa e picchiata cosi’ duramente da riportare una prognosi di 40 giorni. Il 47enne ha anche preso il cellulare alla sua vittima, isolandola completamente per un’intera notte. L’indomani la figlia 14enne della donna (avuta durante un’altra relazione), non avendo notizie della madre si e’ precipitata all’appartamento e l’ha liberata approfittando dell’assenza del sequestratore.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *