Pedofilia: tema al centro confronto Dicastero vaticano laici

L’ascolto di tre vittime della pedofilia da parte del clero e’ stato al centro dell’incontro annuale del Dicastero per i Laici, la famiglia e la vita con le associazioni e i movimenti ecclesiali. Il Dicastero infatti, ha detto il cardinale prefetto Kevin Farrell, ottemperando al proprio ruolo di vigilanza e accompagnamento, si e’ fatto “interprete della premura e urgenza secondo cui Papa Francesco ci chiede di agire, in tutti i contesti sociali, ecclesiali, uscendo allo scoperto, guardando in faccia la realta’ in modo onesto, chiamandola per nome con parresia, procedendo alla necessaria purificazione e predisponendo un’adeguata prevenzione”. E per questo il Dicastero ha convocato oltre un centinaio tra moderatori, responsabili e delegati dei movimenti ecclesiali e delle associazioni internazionali riconosciute dalla Santa Sede per riflettere sul tema: “Prevenzione degli abusi sessuali: l’impegno delle associazioni e dei movimenti ecclesiali”.”Fino a poco tempo fa esso era considerato un tabu’ e ancora oggi – ha ammesso Farrell – lo e’ per molte persone, per molti cattolici, uomini e donne di Chiesa”. Un tabu’ che, nella Chiesa, “ha fatto si’ che molti sapessero” ma “nessuno parlasse”. E cosi’, ha spiegato il prefetto – secondo quanto scrive l’Osservatore Romano -, si e’ aggiunto dolore a dolore, ingiustizia a ingiustizia: “Si e’ operato un duplice abuso: agli abusi perpetrati si aggiungeva infatti un silenzio che, inevitabilmente, si e’ fatto complice dei crimini e ha consentito che essi si moltiplicassero indisturbati”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *