Gaza, Hamas: rigettiamo piano pace Trump e seminario Bahrein

Hamas rigetta sia il Seminario di Bahrein convocato dagli Usa sugli aspetti economici del Piano di Pace del presidente Trump sia il Piano stesso. Lo ha detto, in conferenza stampa a Gaza organizzata dalla Fpa (stampa estera) di base a Gerusalemme, il leader della fazione islamica a Gaza Ismail Haniyeh definendo il Seminario “una via per la normalizzazione dei legami con l’occupazione”. “Non conosciamo i dettagli dell’Accordo del secolo – ha poi aggiunto Haniyeh usando il termine adoperato da Trump per descrivere il suo Piano di pace – ma gli Usa gli hanno preparato la strada con il trasferimento dell’ambasciata a Gerusalemme, con il riconoscimento della sovranita’ israeliana sulle Alturedel Golan, con l’accelerazione delle colonie in Cisgiordania e il mantenimento del blocco a Gaza: tutti questi sono passi pericolosi che non accettiamo”. Il capo di Hamas ha poi attaccato l’Autorita’ nazionale palestinese (Anp) del presidente Abu Mazen che “impone molti ostacoli per far abortire i tentativi messi in atto per la riconciliazione”. Ad una domanda sul perche’ Hamas non abbia contatti diretti con Israele, Haniyeh ha risposto che “negoziati con il nemico non sono in via di principio uno sbaglio ma ad ora con queste condizioni e’ un crimine nazionale farlo”. In 25 anni di negoziati unici con Israele – ha spiegato – l’Anp ha avuto come risultato “maggiori colonie in Cisgiordania e il fallimento nel raggiungere uno stato palestinese indipendente”. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *