ExoMars 2020: prima manovra in orbita

Preparativi per la missione ExoMars 2020: e’ prevista per sabato 15 giugno la prima delle tre manovre con cui il satellite Tgo (Trace Gas Orbiter) cambiera’ la sua inclinazione, in modo da ricevere i segnali dal rover Rosalind, che dovrebbe atterrare su Marte nel 2021.

Dopo aver completato una serie di manovre nel 2017, il satellite dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e di Roscosmos sta orbitando intorno al Pianeta rosso raccogliendo dati scientifici, sia dal rover e dal lander della Nasa che per suo conto, sull’atmosfera marziana, la superficie e la presenza d’acqua.

Gli esperti dell’Esa hanno elaborato un piano di lungo periodo per permettere al Tgo di comunicare con Rosalind.

Piccoli cambiamenti nella sua orbita hanno un grande impatto nel tempo: quindi le prossime manovre modificheranno lentamente la velocita’ del Tgo, mettendolo nella giusta posizione per comunicare con il rover dell’Esa nel 2021.

Il satellite ruotera’ gradualmente intorno a Marte nel tempo, completando l’intera rotazione intorno al pianeta ogni 4,5 mesi. Per stare in contatto con il modulo di discesa, mentre entrera’ nell’atmosfera marziana e atterrera’ sulla superficie del pianeta, dovra’ cambiare orientamento. Le tre manovre nel mese di giugno cambieranno la velocita’ del Tgo, due volte di 30,9 metri al secondo, e una di 1,5 metri al secondo, portandolo piu’ vicino ai poli. A febbraio 2021 ci sara’ un’altra piccola manovra per assicurare che il Tgo sia al posto giusto, nel momento giusto, per l’arrivo del lander.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *