Come affrontare nausea e vomito in gravidanza?

di MICHELE PANUNZIO


Nausea e vomito sono sintomi molto comuni in gravidanza, generalmente presenti nel primo trimestre. Anche se nella gran parte delle gestanti questi sintomi si presentano in forma lieve, tanto da non richiedere una terapia farmacologica, in alcuni casi, tuttavia, può essere necessario dover ricorrere a rimedi efficaci per ridurre lo stato di debilitazione associato alla nausea e al vomito. 

Una revisione sistematica, che comprende i dati su circa 9.000 donne, suggerisce, sulla base delle prove di efficacia disponibili, una gestione a più livelli per la nausea ed il vomito in gravidanza. Tra i punti salienti della revisione troviamo che 250 mg di zenzero (Zingiber officinale) per via orale ogni 6 ore sono efficaci per contrastare nausea e vomito nella forma lieve [1-2]. Alcuni anni prima di questo importante lavoro, uno studio randomizzato e controllato in doppio cieco, ha indagato l’efficacia dello zenzero nell’alleviare la nausea ed il vomito gastro-intestinale [3] in gravidanza. La radice di zenzero fresca è stata tagliata a pezzetti, cotta, macinata in polvere e confezionata in capsule da 250 mg. Per lo studio sono state reclutate 70 donne in gravidanza (entro la 17a settimana di gestazione), che soffrivano nausea e vomito. Queste sono state assegnate a caso a due gruppi: di trattamento e di controllo. Il gruppo di trattamento ha assunto le capsule di zenzero per via orale (1 g al giorno), mentre quello di controllo le capsule di placebo, di aspetto identico. La durata dello studio è stato di appena per 4 giorni.  Nel gruppo dello zenzero rispetto al gruppo placebo sono stati osservati significativamente meno episodi di vomito ed una riduzione maggiore della sensazione di nausea.  Inoltre, le scale Likert hanno mostrato che 28 donne su 32 nel gruppo dello zenzero (trattamento), rispetto a 10 su 35 nel gruppo placebo, ritenevano che i loro sintomi fossero migliorati. Tre donne nel gruppo placebo sono state perse al follow-up. Nessun effetto collaterale o indesiderato dello zenzero sull’esito della gravidanza è stato identificato in questa piccola coorte.

Bibliografia

1 . McParlin C et al. Treatments for hyperemesis gravidarum and nausea and vomiting in pregnancy: A systematic review. JAMA 2016 Oct 4; 316:1392. (http://dx.doi.org/10.1001/jama.2016.14337)

2 . Hinkle SN et al. Association of nausea and vomiting during pregnancy with pregnancy loss: A secondary analysis of a randomized clinical trial. JAMA Intern Med 2016 Sep 26; [e-pub]. (http://dx.doi.org/10.1001/jamainternmed.2016.5641)

3 . Vutyavanich T, Kraisarin T, Ruangsri R. Ginger for nausea and vomiting in pregnancy: randomized, double-masked, placebo-controlled trial. Obstet Gynecol. 2001 Apr;97(4):577-82. PubMed PMID: 11275030.

La prevenzione nutrizionale è la più potente medicina, ma non ama la solitudine. Ancelle le sono tutte le altre discipline mediche. Si accontenta di stare in disparte, ma in cuor suo sa di essere la padrona di casa per accogliere tutti. Non è esclusiva, né ha la puzza sotto il naso. Amo la prevenzione nutrizionale, fu amore a prima vista. Scelsi di fare il medico-igienista, ma anche di laurearmi in nutrizione umana, connubio perfetto per la mia professione. La collettività e l’individuo, il gruppo ed il singolo, i sani ed i malati, la prevenzione nutrizionale è per tutti ed è per sempre. Rispondo alle vostre domande, inviatele a: redazione@ilcorriere.it
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *